L’Export non si frena

Non possiamo permettere di fermare il driver dell’economia italiana

L’emergenza rientrerà virus COVID-19 e le imprese devono rimanere ancorate alla propria strategia di Esportazione e lavorare sui principali item che potranno garantire l’appeal su mercati esteri.

Dunque le PMI dovranno farsi trovare pronte ad una efficace strategia di Internazionalizzazione

Quali le strategie per sfruttare al meglio le opportunità offerte dai mercati oltre i confini nazionali?

Per essere sempre competitive le PMI devono puntare su alcuni fattori chiave: brand, qualità, rete di distribuzione, servizi post-vendita.

“Il capo che non ha il desiderio di acquisire informazioni è imprudente e non ha in nessun caso la possibilità di vincere” (Sun Zu, stratega cinese)

Ciò che consigliamo è sempre un approccio sequenziale, in cui

  • prima si sceglie il mercato su cui entrare,
  • poi, dato il mercato scelto, il maketing mix e,
  • infine, si sceglie la modalità ottimale di entrata.
  1. Individuare il mercato su cui entrare richiede una meticolosa analisi dello scambio commerciale, dell’arena competitiva, dell’urbanizzazione, della domanda specifica per individuare l’area strategica potenzialmente più interessabile per la specifica offerta aziendale.
    Si procede dunque all’analisi delle caratteristiche del paese target e, in particolare, del mercato di interesse al suo interno, degli attuali flussi di commercio del prodotto di interesse, dei principali competitors…
  2. Per quanto riguarda la Strategia di marketing, è chiaro che lo sviluppo commerciale all’estero richiede scelte e iniziative commerciali e di marketing specifiche.
    Si procede prima di tutto alla segmentazione del mercato, individuando i propri fattori critici di successo rispetto alla concorrenza in questo specifico segmento.
    Definire dunque la strategia di  prodotto/servizio in termini di gamma, personalizzazione, modifiche in funzione delle specifiche aspettative del Mercato Target, definizione degli aspetti tangibili e di servizio con cui si intende soddisfare il bisogno individuato, e infine il piano di comunicazione finalizzato a trasferire ai player di mercato le proprie leve di differenziazione e costruire una strategia di Brand coerente con il posizionamento di mercato.
  3. La modalità di entrata sul mercato può consistere nel partecipare ad un Consorzio o Rete di Impresa, delegando a questa la strategia di marketing.
    Si può fare riferimento ad un Agente Estero. Ma affinchè sia efficace in termini di conoscenza e aggiornamento del mercato, di negoziazione diretta con interlocutore estero può essere svolto meglio se l’agente è mono mandatario.
    Infine cercare importatore-distributore presenti nel mercato che si vuole penetrare, consentendo all’Azienda di concentrarsi sul proprio core business e della logistica in uscita.

LA TUA AZIENDA E’ PRONTA PER L’EXPORT… contattaci per una prima analisi di fattibilità

SHARE

Related Posts